Scusate il ritardo

Scusate il ritardo

Avvantaggiati a scuola, ma meno dal punto di vista fisico, sono i pro e i contro a cui possono andare incontro i nati tardo-termine, ovvero oltre lo scadere delle 40 settimane di gravidanza, considerate il tempo medio di una gestazione. A dirlo, una ricerca pubblicata su Jama Pediatrics.

I ricercatori della Northwestern University hanno esaminato i certificati di nascita di 1,4 milioni di bambini nati in Florida, tra la 37/esima e la 41/esima, confrontandoli con il loro rendimento scolastico e le performance fisiche. I dati hanno mostrato che coloro che sono nati a 41 settimane avevano piu’ alti punteggi medi nei test scolastici di lettura e matematica rispetto a quelli nati a termine e una probabilita’ del 2,8 per cento di avere uno sviluppo intellettuale superiore alla norma, nonche’ un 3,1 per cento di probabilita’ in meno di avere scarsi risultati cognitivi. Forse, ipotizzano i ricercatori, perche’ il loro cervello ha avuto piu’ tempo per svilupparsi nel grembo materno.

Tuttavia avevano tassi piu’ elevati di condizioni di salute anomale al momento della nascita, come malattie delle vie respiratorie, cosi’ come una probabilita’ del 2 per cento maggiore di avere una disabilita’ fisica intorno ai 5 o 6 anni. I risultati, spiegano i ricercatori sono utili per “i genitori in attesa e i medici, nel momento in cui si trovano a valutare se indurre un parto al momento dello scadere del termine o aspettare un’altra settimana”.

Parole chiave (tag): , , ,

Commenti via Facebook:

Lascia un commento (0 commenti)

Ancora nessun commento





Scarica GRATIS la favola "Bibì e il merlo Mario"!

Iscriviti alla Newsletter e scarica subito GRATIS la Favola Illustrata in formato digitale (ebook)

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per avere ACCESSO IMMEDIATO!

Scarica Ora

Oppure...

Ricevuta l'informativa sulla  privacy, presto il consenso



Archivio

Seguici su Twitter