Perché Halloween ci piace

image

Ok, Halloween non fa parte della nostra tradizione. È una festa aliena alla cultura italiana ed è l’ennesima dimostrazione di come il consumismo ci stia divorando. Tutto vero. D’altra parte una festa (anzi due) le avevamo già: Ognissanti e i Morti. Però…

Peró, tutto sommato, Halloween è divertente. Si può andare in giro all’aria aperta e cercare altre streghette e vampiri. Mascherarsi per un anticipo di Carnevale. Oppure andare a conoscere i vicini, chiedendo un dolcetto, e rompere il muro del l’indifferenza della porta accanto.

Può anche essere l’occasione per stare un po’ più vicino al proprio piccolo, svuotando una zucca o inventando qualche altro lavoretto “mostruoso” come una maschera o un pipistrello di cartapesta.

Non vogliamo fare gli psicologi, ma Halloween può anche essere l’occasione per fare i conti con le paure. Mostri e spettri sono parte dell’immaginario di ogni bimbo (anche in quest’epoca di infanzia edulcorata) e giocare con i personaggi più oscuri può aiutarli a scacciare via qualche fantasma.

Qualche biscotto e cioccolatino in più sicuramente non renderà obesi i nostri figli. E, in ogni caso, nulla vieta di ricordare al pupo che il papà e la mamma l’autunno lo festeggiavano in modo diverso. Possiamo sempre raccontargli di come era simpatico il nostro vecchio nonno e immaginare se per Halloween avrebbe accettato un nostro scherzetto!

Articoli correlati:

Parole chiave (tag): , , , ,

Commenti via Facebook:

Lascia un commento (0 commenti)

Ancora nessun commento





Scarica GRATIS la favola "Bibì e il merlo Mario"!

Iscriviti alla Newsletter e scarica subito GRATIS la Favola Illustrata in formato digitale (ebook)

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per avere ACCESSO IMMEDIATO!

Scarica Ora

Oppure...

Ricevuta l'informativa sulla  privacy, presto il consenso



Archivio

Seguici su Twitter