Occhio al veleno in casa!

occhio al veleno in casa

In Italia ogni anno ci sono oltre 20.000 casi avvelenamento. E l’80% delle chiamate ai centri antiveleni
riguarda l’ingestione di prodotti per la pulizia della casa.


Le principali vittime di questi incidenti sono i bambini
 (l’80%) entro i 5 anni d’età, che “bevono” accidentalmente 
sostanze caustiche lasciate incustodite, principalmente tra le mura domestiche.

Le lesioni del tratto digestivo 
superiore (esofago e stomaco) causate dall’ingestione di agenti
caustici sono una grave emergenza medica e
chirurgica.


La prevenzione è 
fondamentale per scongiurare questo tipo di incidenti: alcuni 
piccoli accorgimenti posso realmente salvare la vita di molti, 
soprattutto dei bimbi.

E’ essenziale quindi puntare sulla
 sicurezza, conservando gli imballaggi originali delle varie
sostanze, non fare travasi in confezioni anonime prive
di etichette. E’ fondamentale anche custodire le sostanze
pericolose lontano dalla portata dei bambini, prevedendo spazi
che si possano chiudere a chiave. 

Qualche tempo fa avevamo pubblicato un semplice decalogo, un promemoria che ciascuno dovrebbe tenere a mente per evitare che i nostri piccoli entrino a contatto con sostanze velenose (detersivi, farmaci…). Insomma, semplici consigli che vi invitiamo a rileggere qui.

Articoli correlati:

Parole chiave (tag): , , , ,

Commenti via Facebook:

Lascia un commento (0 commenti)

Ancora nessun commento





Scarica GRATIS la favola "Bibì e il merlo Mario"!

Iscriviti alla Newsletter e scarica subito GRATIS la Favola Illustrata in formato digitale (ebook)

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per avere ACCESSO IMMEDIATO!

Scarica Ora

Oppure...

Ricevuta l'informativa sulla  privacy, presto il consenso



Archivio

Seguici su Twitter