Lo smog dà alla testa

Lo smog dà alla testa

Lo smog ci fa meno intelligenti. Sono giunti a questa conclusione i ricercatori della Columbia University, negli Stati Uniti, dopo aver studiato l’effetto dell’inquinamento sul cervello dei bambini.

Lo choccante verdetto è il frutto di un’analisi condotta a New York, dove i bimbi più esposti all’aria “cattiva” mostrano un quoziente intellettivo inferiore alla media. Alla stessa stregua di quei ragazzi costretti a vivere la loro infanzia in un ambiente di privazioni, disagi e ristrettezze economiche.

Il dossier è stato pubblicato Neurotoxicology and Teratology Medical Journal dopo che gli scienziati hanno seguito per sette anni lo sviluppo di 276 bambini scelti da tutte le aree della Grande Mela: da Harlem al Bronx alla zona residenziale di Manhattan di Washington Heights.

I piccoli bambini che hanno vissuto negli ambienti più poveri o maggiormente esposti alle polveri inquinanti hanno avuto sul fronte del quoziente intellettivo un risultato di 6,6 punti più basso di quello degli altri ragazzi. E’ stato osservato è un livello molto inferiore per quanto riguarda la memoria e il ragionamento.

Dalle analisi del sangue del cordone ombelicale sono state rinvenute tracce di una esposizione agli idrocarburi e alle sostanze tossiche create dalla combustione dei diversi carburanti delle auto o degli impianti di riscaldamento.

In pratica, gli effetti negativi dell’inquinamento iniziano già nella pancia della mamma e influiscono sullo stato di salute e lo sviluppo fisico e mentale dei nascituri. Tutte conseguenze che si accentuano quando si nasce in famiglie disagiate. Ad essere colpita in particolare è la parte sinistra del cervello, che se danneggiata può rallentare la velocità del pensiero e causare deficit di attenzione e problemi di iperattività.

Parole chiave (tag): , , ,

Commenti via Facebook:

Lascia un commento (0 commenti)

Ancora nessun commento





Scarica GRATIS la favola "Bibì e il merlo Mario"!

Iscriviti alla Newsletter e scarica subito GRATIS la Favola Illustrata in formato digitale (ebook)

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per avere ACCESSO IMMEDIATO!

Scarica Ora

Oppure...

Ricevuta l'informativa sulla  privacy, presto il consenso



Archivio

Seguici su Twitter