L’asilo del sabato sera

asilo nido notte
Sta facendo molto discutere (in Rete come al bar) l’iniziativa di un asilo nido di Milano di restare aperto anche di notte: papà e mamma sganciano 90 euro, il figlio dorme con la maestra (e altri compagnetti) e arrivederci a colazione. In realtà, in giro per l’Italia è da diversi anni che strutture private offrono questa possibilità. Ed è ovvio che non si tratta solo di “scaricare” il pupo per andare al cinema o al rave party!

Ci sono un sacco di genitori che lavorano di notte, con turni spesso micidiali e, magari, senza la possibilità di affidare il piccolo alla nonna. E, comunque, non c’è nulla di male se il bimbo passa ogni tanto la notte fuori casa perché la mamma non dorme da tre notti di fila o il papà vuole emulare Tony Manero. Oppure no?

Al di là delle polemiche, c’è da dire che in molti Paesi europei è da tanto tempo che gli istituti per l’infanzia (pubblici e privati) sono aperti anche dopo il tramonto.  La Commissione Europea ci spiega, a proposito degli orari degli asili nido in giro per il Continente, che “l’offerta sul giorno intero (servizio il mattino e il pomeriggio) è la norma nei cinque paesi nordici, nei tre paesi baltici e in Belgio, Spagna, Francia, Ungheria, Paesi Bassi (tranne i gruppi gioco), Austria, Polonia, Portogallo, Romania e Slovenia. La situazione è simile in Repubblica Ceca, dove la maggior parte degli asili nido e delle scuole materne sono aperte tutto il giorno, anche se alcuni assicurano un servizio solo su mezza giornata. Alcuni istituti propongono anche dei servizi notturni”.

Prosegue Bruxelles: “In Francia alcuni servizi che accolgono i bambini di meno di 2 anni funzionano anche la sera e la notte per i  genitori che fanno i turni. Anche in Finlandia e Norvegia gli orari possono essere adattati per garantire dei servizi a rotazione la sera, la notte e il week-end, indipendentemente dall’età dei bambini. In Belgio esistono delle strutture di accoglienza flessibile volte a rispondere a bisogni occasionali.

In Spagna, gli orari di apertura variano in funzione del tipo di istituto (pubblico o privato) e dell’autorità educativa che lo gestisce. Esistono dei servizi flessibili che aprono presto e/o chiudono più tardi per offrire dei servizi di mensa ai bambini delle famiglie che ne hanno bisogno per motivi lavorativi, e attività extrascolastiche”. 

In Olanda, poi, l’asilo può venire… in casa. Sono previsti infatti “assistenti privati accreditati” per i bambini da 0 a 12 anni che possono tenere fino a 4 bambini (oltre ai propri figli). “Possono essere disponibili la sera, la notte e nei week-end e sono selezionati in base a regolamenti e mediatori tra le assistenti e i genitori”.  

Articoli correlati:

Parole chiave (tag): , , , , ,

Commenti via Facebook:

Lascia un commento (0 commenti)

Ancora nessun commento





Scarica GRATIS la favola "Bibì e il merlo Mario"!

Iscriviti alla Newsletter e scarica subito GRATIS la Favola Illustrata in formato digitale (ebook)

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per avere ACCESSO IMMEDIATO!

Scarica Ora

Oppure...

Ricevuta l'informativa sulla  privacy, presto il consenso



Archivio

Seguici su Twitter