La goccia che fa traboccare il naso

la foccia che fa traboccare il naso

Tempo di influenza. In questi giorni si dovrebbe raggiungere il picco per il male di stagione e tra i più colpiti, purtroppo, ci sono i bambini. Si stima che il raffreddore colpirà oltre mezzo milione di bimbi e, tra questi, la fascia d’età più interessata è quella che va da 0 a 4 anni.

Ma non c’è solo l’influenza. Si aggirano anche virus più fastidiosi che provocano tosse e otite. Ne soffrono in questi giorni moltissimi bambini: 150mila fra 1 a 4 anni. In particolare i bimbi sotto i 2 anni sono “bersagliati” dal mal di  orecchie, a causa dell’infezione delle vie aeree e al naso congestionato che permettano lo sviluppo di batteri. Per questo non bisogna sottovalutare i segnali che ci inviano i bimbi, come violenti crisi di pianto.

Che fare? I pediatri consigliano di liberare le narici con regolarità, idratare frequentemente e usare decongestionanti nasali, soprattutto prima dei pasti e di dormire. Un po’ di prudenza, poi, con le basse temperature. Come abbiamo spiegato tempo fa, a volte coprire troppo il bimbo per paura che si congeli, è controproducente.

Articoli correlati:

Parole chiave (tag): , , , , ,

Commenti via Facebook:

Lascia un commento (0 commenti)

Ancora nessun commento





Scarica GRATIS la favola "Bibì e il merlo Mario"!

Iscriviti alla Newsletter e scarica subito GRATIS la Favola Illustrata in formato digitale (ebook)

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per avere ACCESSO IMMEDIATO!

Scarica Ora

Oppure...

Ricevuta l'informativa sulla  privacy, presto il consenso



Archivio

Seguici su Twitter