Il tablet della buonanotte

il tablet della buonanotte

I bambini riscattano la pigrizia degli adulti facendo registrare l’aumento delle vendite di libri per ragazzi. Il dato emerge dall’indagine Doxa Kids, secondo cui una famiglia su tre ha in casa un tablet e nella stragrande maggioranza dei casi lo fa usare ai propri figli, mentre il cellulare viene lasciato in mano ai più piccoli solo nel 57% dei casi.

Il tablet sta quindi cambiando l’approccio alla lettura dei più piccini. Un genitore su tre (il 37% per la precisione) legge favole perché proprio il bambino a chiederlo. E il peso dei libri per bambini e ragazzi nel complesso dell’editoria generale raggiunge ormai il 20,5% del totale delle copie vendute e si avvicina sempre di più al segmento della fiction straniera (che è il genere più venduto col 26,1%). 

Sia mamma che papa raccontano le favole ai figli per aiutarli a sviluppare le capacità e il linguaggio. La mancanza di tempo è il motivo principale per cui i genitori non raccontano o leggono storie al proprio figlio. E sono i papà a citare più spesso questo motivo. 

La ricerca ci dice anche che il rapporto con la tecnologia si sta consolidando anche nelle famiglie con bambini piccoli: il 14% della famiglie italiane di 5-13 anni possiede un tablet, l’82% lo fa usare al figlio (in media 4 volte alla settimana e per sessioni medie di un’ora). I tablet presenti nelle famiglie con bambini 5-13 anni nel novembre 2012 erano solo il 5% e sono passati nel giugno 2014 al 30%.

Articoli correlati:

Parole chiave (tag): , , , , ,

Commenti via Facebook:

Lascia un commento (0 commenti)

Ancora nessun commento





Scarica GRATIS la favola "Bibì e il merlo Mario"!

Iscriviti alla Newsletter e scarica subito GRATIS la Favola Illustrata in formato digitale (ebook)

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per avere ACCESSO IMMEDIATO!

Scarica Ora

Oppure...

Ricevuta l'informativa sulla  privacy, presto il consenso



Archivio

Seguici su Twitter