Gioco di ruoli

width="600"

La paternità cambia gli uomini,  anche per quanto riguarda il loro atteggiamento nei confronti del  ruolo delle donne. Lo mostra una ricerca condotta su 1.800  neogenitori: molti padri, dopo la nascita del loro primo figlio,  adottano infatti una visione più stereotipata e conservatrice sulla  maternità, così come sulla divisione del lavoro domestico e su chi  deve prendersi cura dei figli.

UE a sorpresa anche le donne cambiano  idee su alcuni aspetti relativi alla vita familiare – rilevano gli  esperti dell’Institute for Social Science Research della University of Queensland su ‘Children and Family’ – ma in maniera molto meno pronunciata.

Lo spostamento verso una concezione tradizionale della famiglia (donna a casa che bada ai bambini, uomo che lavora) è dunque molto più  evidente negli uomini: la verifica è avvenuta attraverso un  questionario in cui a una serie di coppie è stato chiesto di esprimere un’opinione su affermazioni relative alla genitorialità. Il tutto  prima e dopo la nascita del loro primo figlio.

Sia gli uomini che le donne hanno mostrato meno convinzione sul fatto  che l’accudimento dei figli dovesse essere ripartito equamente fra  mamma e papà se entrambi i partner lavorano, rispetto al passato.

Ma  mentre, in media, il livello medio di disaccordo con l’affermazione  per le donne aumenta di 1,6-1,8 volte, per gli uomini (già in partenza meno favorevoli alla divisione equa dei compiti dentro casa) cresce di 2,1-2,3 volte.

Articoli correlati:

Parole chiave (tag): , , , ,

Commenti via Facebook:

Lascia un commento (0 commenti)

Ancora nessun commento





Scarica GRATIS la favola "Bibì e il merlo Mario"!

Iscriviti alla Newsletter e scarica subito GRATIS la Favola Illustrata in formato digitale (ebook)

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per avere ACCESSO IMMEDIATO!

Scarica Ora

Oppure...

Ricevuta l'informativa sulla  privacy, presto il consenso



Archivio

Seguici su Twitter